REALIZZAZIONE VASCHE DI FITO DEPURAZIONE

La fitodepurazione è un sistema di depurazione naturale delle acque reflue domestiche, agricole e industriali, che riproduce il principio di autodepurazione tipico degli ambienti acquatici.

Le tecniche di fitodepurazione possono essere classificate in base alla forma di vita delle piante acquatiche che vengono utilizzate:

  • sistemi a microfite (alghe unicellulari)
  • sistemi con macrofite (piante superiori) acquatiche galleggianti
  • sistemi con macrofite radicate sommerse
  • sistemi con macrofite radicate emergenti

I sistemi di fitodepurazione per il trattamento delle acque reflue domestiche più utilizzati sono quelli con macrofite radicate emergenti e tra questi, quelli a flusso sommerso sono quelli che hanno avuto il maggior sviluppo poiché risultano più efficienti in quanto:

  • il medium di crescita, nei sistemi a flusso sommerso, fornisce una maggiore superficie di contatto per i microrganismi, responsabili dei processi depurativi, rispetto ai sistemi a flusso superficiale. Quindi la risposta al trattamento è più rapida e la superficie richiesta per l'impianto è minore rispetto a quella necessaria per sistemi FWS progettati per il trattamento dello stesso tipo di reflui

  • nei sistemi a flusso sommerso il livello dell'acqua e l'accumulo dei detriti vegetali sulla superficie dell'impianto offrono un protezione termica maggiore che nei sistemi FWS

  • nei sistemi a flusso sommerso il rischio dell'insorgenza di odori o dello sviluppo di insetti è molto limitato e, pertanto, l'area adibita all'impianto può essere utilizzata dal pubblico ed è possibile prevederne la dislocazione anche in prossimità di centri urbani, con un ottimale inserimento nell'ambiente circostante

 
 

LA VEGETAZIONE

realizzazione vasche di fito depurazione
bacino di fitodepurazione in fase di realizzazione



 
 
 
L'essenza più utilizzata in tutta Europa è il Phragmites australis, o cannuccia di palude, per il suo ruolo di pompa di ossigeno; infatti questa è un'elofita che ha la caratteristica di trasportare l'ossigeno atmosferico fino in profondità nel medium di riempimento grazie ai suoi lunghi rizomi, creando microzone ossidate che vengono colonizzate da batteri aerobici; tale attività è molto importante nei sistemi a flusso sommerso.

Nei sistemi a flusso superficiale, si possono utilizzare tutte le specie di macrofite acquatiche che ben tollerano livelli di trofia ed inquinamento elevati.

Specie comuni per la realizzazione delle vasche di fitodepurazione:

  • Phragmites australis
  • Carex spp.
  • Scirpus spp.
  • Shoenoplectus spp.
  • Caltha palustri
  • Alisma plantago-aquatica
  • Lythrum salicaria
  • Ceratophyllum demersum
  • Myriophyllum spicatum